mercoledì 11 luglio 2012

Restituite simbolicamente le chiavi degli impianti di risalita di Bardonecchia e della Via Lattea

Una delle mie grandi passioni è lo sci, ho avuto la fortuna di potere viaggiare parecchio sia in Italia che all'estero e sono convinto che la varietà di piste e paesaggi delle montagne della Valle di Susa sia difficilmente eguagliabile. Già solo nel comprensorio della Via Lattea, a me particolarmente caro, un appassionato di sport invernali può sfogarsi su una molteplicità di pendii dai più semplici, adatti ai principianti, ai più ripidi con dislivelli difficilmente trovabili altrove come il Monte Sises a Sestriere o il Monte Motta sempre a Sestriere;il fatto poi di ospitare una delle pinete più alte d'Europa concede l'opportunità di avere lunche piste/passeggiata di media difficoltà nelle quali sia possibile sciare anche quando il tempo sia meno clemente. Ciò detto sono stato colpito nel leggere un articolo sulla stampa di ieri, martedi' dieci luglio 2012, in cui si diceva che, simbolicamente, i proprietari degli impianti di risalita della Via Lattea e di Bardonecchia, ne avrebbero restituito le chiavi alla Regione in segno di protesta per le mancate sovvenzioni. Personalmente credo che l'Italia sia una delle poche, se non l'unica Nazione, in grado di potere vivere autonomamante solo con l'industria del Turismo: abbiamo i mari più belli del mondo in Sardegna, Sicilia,Calabria, una campagna unica come quella Toscana, i Laghi e le montagne più belle d'Europa ... ed anche i ghiacciai...abbiamo la Storia e la Cultura ... dalle rovine dell'antica Roma ad alcuni tra i musei più rinomati del Globo. Questo patrimonio deve essere tutelato dallo Stato, dalle Regioni,dalle Province e dai Comuni poichè, se il turismo funzionasse veramente, ogni situazione ad esso correlata ne potrebbe trarre beneficio. Le montagne del Piemonte sono un "capitale" regionale ma la gestione degli impianti senza sovvenzioni, allo stato attuale, temo sia impossibile. Trovo strumentale anche quanto scritto su Specchio dei Tempi di oggi da un lettore il quale sostiene che se la Regione fornisse aiuti dovrebbe ricevere come contropartita degli utili....penso, al contrario, che tutelare il patrimonio Regionale sia per Essa un dovere e credo che il migliore sfruttamento delle nostre montagne porterebbe di per sè introiti insperati: ne gioverebbero gli alberghi, i locali, i ristoranti, i negozi ma anche l'Aereoporto, le autostrade oltre alla città di Torino stessa dove, probabilmente, i turisti esteri avrebbero interesse a fare una piccola sosta culturale e, perchè no, gastronomica sfruttando la varietà di cucina e di vini delle nostre colline. Cavalcare l'onda del qualunquismo può anche andar bene finchè non si perde l' obbiettività: distruggere e criticare, infatti,è certamente molto più semplice che costruire. Mi augurerei che Stato e Regioni cominciassero ad incentivare, ad aiutare ed a sostenere l'imprenditoria in genere soprattuto allorquando questa operi nell'ambito di patrimoni nazionali senza doverne ricevere in cambio degli oboli ma, piuttosto, comprendendo che ricchezza genera ricchezza e quando la macchina dovesse iniziare a girare tutti noi ne godremmo gli auspicati benefici.

175 commenti:

  1. Buon giorno. Sono un amante dello sci e particolarmente del fuori pista.Mi ritengo un buon sciatore anche se l'eta'non e'piu'dalla mia parte. Frequento la Via Lattea da piu'di quaranta anni ed amo poco lo sci in pista. Questa stagione sono stato costretto a sciare nelle piste causa la scarsita' della neve. Devo fare i complimenti per come i gattisti di Sestriere e Salice e Sansicario sono riusciti a tenere le piste in condizioni eccellenti nonostante la mancanza di neve. Hanno fatto l'impossibile e i miracoli.Voglio ringraziare questa gente oer avermi paermesso di sciare anche in un anno tanto disastrato.

    RispondiElimina
  2. Ludovica F. Torino5 agosto 2012 11:21

    Buona giornata. Sono un'appassionata di sci con casa a Bardonecchia. Anche sulla Stampa di oggi c'e'un articolo sulle valli olimpiche del quale vorrei estrapolare le parole dell'amministratore della Via lattea. "se la regione non ha o non vuole spendere i soldi per fare funziibare i suoi impianti allora altri(sindaci,albergatori,proprietari di seconde case)dovrebbero mettere mano al portafogli e contribuire allo sviluppo del territorio". Io concordo con questa impostazione del discorso-un po'meno quando si parla di proprietari di seconde case gia'vessati dall'Imu!!- Penso che la Regione abbia il dovere di difendere questo patrimonio (con tutte le tasse che paghiamo!!) e ristoratori ed albergatori(i primi a beneficiare dei vantaggi del buon funzionamento degli impianti) debbano smetterla di stare a guardare e decidersi a contribuire. Grazie

    RispondiElimina
  3. Buona sera Ludovica. Sono d'accordo con te e con quanto dichiarato dall'ad della Via Lattea. Il punto e' sempre il medesimo: quello di capire se le imposte che tutti paghiamo in abbondanza siano un obolo a fondo perduto oppure debbano essere considerate un contributo da parte del cittadino a Stato e Regioni...Se cosi' fosse allora dovremmo iniziare a pensare di avere il diritto di pretendere da parte di questi Enti servizi ed interventi laddove questi siano necessari.

    RispondiElimina
  4. Senza neve artificiale l'anno scorso non avremmo sciato! E non certo per colpa dei gestori degli impianti. Se capita ancora un anno cosi' senza nemmeno la neve artificiale li voglio vedere i ristoratori e gli albergatori. Chiederanno lo stato di calamita'natutale??

    RispondiElimina
  5. Stefano L. Milano7 agosto 2012 11:48

    Mi inserisco nel discorso. Affitto da anni a Sestriere. Senza neve artificiale le ultime tre stagioni avremmo fatto belle passeggiate.I monti sono una risorsa per il Piemonte. Leggo oggi che la Regione sostiene che certi settori come il turismo possono trovare le risorse per sostenersi nei loro budget. Vorrei ricordare che settori cone il turismo ricevono aiuti da che mondo e mondo ovunque( Francia, Valle d'Aosta,Trentino,Emilia Romagna etc etc).

    RispondiElimina
  6. Concordo sul fatto che, senza l'aiuto della neve artificiale, lo scorso anno non saremmo riusciti a sciare e vorrei sottolineare un fatto importante: e'stata ben usata!..Personalmente ho sciato circa 90 giorni in Via Lattea e non ho visto pietre.. nelle piste agibili...
    A proposito di neve artificiale poi, la scorsa stagione, c'era qualcuno che continuava a reclamare l'apertura di zone come il Moncro'a Salice... senza considerare che una pista da sci deve essere in sicurezza dal primo all'ultimo metro e la scarsita'di neve dello scorso anno non permetteva di rendere sciabile ampi tratti al fondo benche'in cina di neve, effettivamente, ve ne fosse. Perche'ti faccio questo esempio? Per avallare la tua tesi:la neve artificiale ha dei costi a fronte di enormi benefici... dei quali non godono solo gli sciatori ma, con essi, tutto quanto rappresenta l'indotto...del quale l'economia regionale fa ampiamente parte.

    RispondiElimina
  7. Ps: evidentemente volevo dire "in cima" non "in cina"

    RispondiElimina
  8. Ma visto che tutti parlano...compresa la regione. Allira si faccia avanti qualcuno che abbia le palle e compri gli impianti.

    RispondiElimina
  9. Le piste che abbiamo in via lattea non ce l'ha nessuno!E sono anche le meglio tenute!

    RispondiElimina
  10. Alfio De Stratis19 agosto 2012 14:48

    Nel tuo sito,tra i contatti, c'e' una societa'che organizza stage di sci. Io vivo a Roma ma sono appassionato delli sci e faccio 15gg ogni anno. La vostra organizzazione mi sembra molto professionale. Vorrei sapere se fosse possibile avere un semplice maestro o allenatore per persone che vogliono passare 10giorni divertendosi,mangiando e sciando a discreti livelli. Ho letto poi del trust:per wuesto mi piacerebbe avere informazioni dettagliate.Grazie

    RispondiElimina
  11. Ciao Alfio. Con la nostra organizzazione si puo'fare...pressoche'di tutto. Certo e'possibile avere un semplice maestro e non abbiamo problemi di location tanto in Italia quanto all'estero. Se posso darti un consiglio chiama al numero dei contatti. Parleremo direttamente e vedrai che sapremo soddisfare ogni esigenza.

    RispondiElimina
  12. Ma allora si sa se scieremo quest'anno?
    Perdere la neve per il Piemonte sarebbe come per la Sicilia perdere il mare.

    RispondiElimina
  13. Come sempre in Italia.Tanto chiasso poi silenzio e gli interessari sono gli ultimi a conoscere il proprio destino.

    RispondiElimina
  14. Senza neve la montagna non ha senso.

    RispondiElimina
  15. Concordo sul fatto che la montagna sia soprattutto inverno e neve.
    Credo che tutti ne siano consci e per questa ragione sono fiducioso.

    RispondiElimina
  16. Quest'anno si dovra'fare i conti con la crisi.Sciare costa caro.
    Si dovra'offrire molto di piu'.

    RispondiElimina
  17. Di certo!Non basta certamente un cinepanettone!Mi auguro di potere sciare sempre di piu'!Costa davvero caro!Spero anche che finalmente si decidano a lasciarci sciare,se ci sara'neve,fino almeno al25aprile come una volta!

    RispondiElimina
  18. Condivido.
    Ricordo bene anche io i tempi in cui si sciava fino a fine aprile!
    Ad essere onesti bisogna ammettere che nelle due ultime stagioni sarebbe stato quasi impossibile proseguire oltre la prima settimana di aprile ( addirittura il Monginevro, due anni fa è stato obbligato alla chiusura anticipata!)...gli anni precedenti, tuttavia, è stato davvero triste vedere, con neve e giornate splendide, gli impianti già chiusi ai primi di aprile.
    Il problema, temo, sia generalizzato: se vi ricordate i primi a chiudere i battenti, addirittura in anticipo rispetto la chiusura della stagione, furono addirittura alcuni proprietari e gestori di alberghi e ristoranti sulle piste...

    RispondiElimina
  19. Se c'e'neve aprile e'senza dubbio il periodo piu'bello per sciare:temperature miti,sole,giornate lunghe!!!Che bello sciare il 25aprile e il 1maggio!!!

    RispondiElimina
  20. Questo autunno mi sembra piu'promettente,piu'pioggia,piu'freddo. Speriamo bene!sciare e'sempre bello,al caldo,al freddo. Certo quando ci sono certe giornate primaverili e'impagabile!
    Valentina.T

    RispondiElimina
  21. Urra'la Regione ha trovato i soldi per la neve artificiale?Avete letto?

    RispondiElimina
  22. Francamente non ho mai temuto il peggio.Anche perche'reputo che,alla fine,nonostante mille sterili polemiche,la Via Lattea abbia sempre dimostrato di sapere come usare tale risorsa.

    RispondiElimina
  23. Voi avete anche una societa'per organizzare eventi sugli sci.Comprende anche il surf?

    RispondiElimina
  24. Ciao Ermi. La stiamo riorganizzando. La nuova organizzazione avra'lo scopo di fornire,in Italia,nel maggiore numero di localita'possibili,un appoggio per chi,in villeggiatura,soggiorno o quanto altro,desideri continuare le attivita'delle quali e'appassionato tra le quali:sci,tennis,equitazione,surf e numerose altre. Tramite il nostro sito e con i nostri contatti sara'possibile rivolgersi a professionisti e strutture adeguate senza troppa fatica.

    RispondiElimina
  25. I giornali oggi dicono che la via lattea mandera'8000 lettere per avvisare che non e'sicura di potere garantire la neve artificiale.Io non rinnovero'lo stagionale.Voi?

    RispondiElimina
  26. Se la neve artificiale non e'garantita rischiero'ma non faro'lo stagionale.

    RispondiElimina
  27. Mah... Ognuno deve farsi i conti in tasca e mai come in questo periodo una simile frase reputo sia azzeggata tuttavia vorrei dire che il prezzo dello stagionale della Via Lattea,per essere in Italia(dove,ad esempio,l'energia elettrica costa molto piu'che in Francia...)non e'spropositato.
    Bastano una ventina di giornate di sci per ammortizzarlo.
    Se pensiamo che ormai la stagione sciistica si attesta,dalle nostre parti,sui soli quattro mesi e mezzo il numero di we e'circa 18...piu'o meno. A questo punto direi che sciando anche solo una dozzina di we,qualche giorno a Natale,qualche altro a Capodanno e qualcosina in mezzo la spesa e'ammortizzata. Senza considerare il fatto che,avendolo,viene voglia di salire anche in giornate anche non belle nelle quali nessuno farebbe il giornaliero e,magari,si hanno poi sorprese stupende come e'capitato a me spesso di trovare in quota condizioni di neve da favola ed un tempo meno peggio di quanto prevedevo.

    RispondiElimina
  28. Ma farlo ti obbliga a sciare sempre nello stesso punto. Io affittavo a Salice invece quest'anno ho deciso di girare ogni sabato sera prendo una stanza in un albergo e faro'Monginevro,Bardonecchia,Limone senza annoiarmi.

    RispondiElimina
  29. ...sciare nello stesso posto...sempre sempre se scii cento giorni l'anno è certamente monotono ma per uno sciatore medio da venti/venticinque giornate l'anno può essere più comodo che noioso. Secondo me fai bene a provare ma la comodità di avere un appoggio fisso dove lasciare tutta la roba senza dovere sbaraccare ogni volta è impagabile!

    RispondiElimina
  30. Voi parlate di stagionali ma....si sa qualcosa?Io a questo punto affitto in valle d'Aosta....

    RispondiElimina
  31. Mi sembra un po'eccessivo e poi in Valle d'Aosta non avrai mai la nostra varieta'di piste.Il rischio di stufarsi esiste! Credo aspettino il via definitivo della Regione per l'innevamento.

    RispondiElimina
  32. Mi chiamo Tommaso e scrivo da Vinovo. Mi permetto di fare notare che qui si parla come se tutti fossero milionari. Io vivo dello stipendio mio e di mia moglie entrambi impiegati in studi professionali(io prendo 1800 euro al mese e mia moglie poco di piu'). Abbiamo due figli...e due ragazzi costano al giorno di oggi! Non tutti sono come i personaggi dei tuoi libri,esiste anche un'altra realta'! Per me conoscere in tempo le spese da affrontare e'fondamentale. Con questo non critico i tuoi libri che mi sono piaciuti ma vorrei fare riflettere tutti voi. Grazie.

    RispondiElimina
  33. Ciao Tommaso.
    Si, è vero, nei miei libri si "legge"spesso una realtà un pò...ovattata ma, ti assicuro, esistente. La uso poichè la reputo un condimento adatto alle mie storie. E' fuori discussione che potere pianificare le proprie uscite sia per tutti fondamentale: in questo caso, temo, ma è assolutamente una mia idea personalissima...vi sia un braccio di ferro con la Regione.

    RispondiElimina
  34. Mercoledi'24/10 e non si sa ancora se ci sara'la neve artificiale,quando iniziera'la stagione,quanto costeranno gli stagionali,quali saranno le promozioni. Vi pare normale?Quanti clienti perderanno cosi'?Per esempio chi vorrebbe prenotare per Natale!

    RispondiElimina
  35. Ciao Giorgio. Prima di risponderti sono andato a vedere i
    l sito della Via lattea. Al momento e'aggiornato con una lunga comunicazione di Brasso ed i prezzi degli stagionali...invariati dallo scorso anno! Non ho letto tutto il comunicato per cui non so risponderti riguardo alla neve artificiale. Essendoci stata la conferenza stampa oggi presumo che su La Stampa di domani ci saranno notizie.

    RispondiElimina
  36. Le notizie sono buone ma non sono ancora arrivate le consuete lettere con le relative indicazioni.

    RispondiElimina
  37. ...appena presa la posta...a me è arrivata oggi...presumo a tutti...

    RispondiElimina
  38. Oggi e'nevicato!Grande!Che sia la volta buona? Davide

    RispondiElimina
  39. E sta ancora nevicando!Dai che sciamo! Graziano.

    RispondiElimina
  40. Ma in caso di nevicata straordinaria aprirebbero prima?

    RispondiElimina
  41. Quest'anno promette bene! Ci faranno sciare prima dell'8 se la neve lo consente??

    RispondiElimina
  42. Ho sentito voci di si. Ma solo voci di paese.

    RispondiElimina
  43. A proposito di paese....avete sentito dove vanno a finire i soldi delle multe dei parcheggi di salice??? Scherzi a parte,brutta figura per il sindaco! Comunque,se quello che dice la.stampa e'corretto,duemila euro al mese per quasi non lavorare non sono pochi! Io ne prendo 1250 netti x un orario tempo pieno!!

    RispondiElimina
  44. Aspettiamo il giudizio. Certamente,soprattutto in un momento simile, la cosa dispiace. Vedremo.

    RispondiElimina
  45. Intanto continua a piovere e nevicare...dai che quest'anno si scia!!!!Ricordate tre o quattro anni fa??Leonardo

    RispondiElimina
  46. Antonio Napoli6 novembre 2012 19:50

    A proposito di sci...perche'non scrivi un libro tutto di montagna?

    RispondiElimina
  47. Si!Grande l'omicidio del vecchio sulle piste...lascia il fiato fino alla fine!

    RispondiElimina
  48. Sto scrivendo un altro libro. Credo uscirà tra un annetto circa ma, non per deludervi, al momento non c'entra la montagna!

    RispondiElimina
  49. Grande!si puo'conoscere l'argomento? Tratterai ancora temi psicologici?

    RispondiElimina
  50. Questa notte ha nevicato!Pensate che fondo! Tornando al nuovo libro:questa volta ci sara'qualcosa di romantico?Giulia.

    RispondiElimina
  51. Qualcuno ha letto un articolo di specchio dei tempi di oggi?un tizio si lamentava dicendo che la Regione dovrebbe spendere i soldi meglio piuttosto che nella neve artificiale.Questo signore dovrebbe pensare che la neve e'una risorsa tale per le stazioni sciistiche che in totale assenza puo'anche essere chiesta la calamita'naturale.Morale:soldi ben spesi!!!!

    RispondiElimina
  52. Si.Credo anche io che lo sponsorizzare il turismo sia una delle forme corrette in cui vada speso il denaro pubblico. Cio'non toglie che anche altre siano degne di attenzione. Penso che con tutto quello che diamo allo Stato non dovremmo neppure immaginare di essere di fronte ad una scelta.

    RispondiElimina
  53. Vi inviterei,a tale proposito,a leggere la risposta del presidente della Via Lattea. Mi pare corretta e logica:tutti coloro che godono dei benefici dell'innevamento(albergatori,ristoratori etc) dovrebbero contribuire al suo mantenimento.

    RispondiElimina
  54. Ero un detrattore invece devo ammettere che questi sono bravi.

    RispondiElimina
  55. Bravi...si ma intanto al Monginevro apriranno domani e chiuderanno tre settimane dopo...totale un mese più di sci per loro!

    RispondiElimina
  56. Qulli l'energia nucleare hanno! Non la pagano cone noi!

    RispondiElimina
  57. E magari gli impianti sono sovvenzionati o addirittura di proprieta'delle regioni. Ma cosa dice quello che si lamenta delle sovvenzioni alla neve artificiale. Ci vogliamo mettere in testa che lo sci da da mangiare a tutto quanto gli gira intorno?

    RispondiElimina
  58. Torno dal Monginevro!Bello!Aperto...sempre comunque prima di noi e chiuderanno sempre e comunque dopo!A me dei trighi non interessa niente!vedo solo la sostanza!ps:bello l'episodio di Tre bravi ragazzi in cui pianifichi l'omicidio del vecchio dentista!

    RispondiElimina
  59. E se ci facessero il regalo di aprire prima anche da noi?Gia'che quello di tenere aperto fino almeno al 25aprile anche se c'e'neve non se lo sognano nemmeno!

    RispondiElimina
  60. Buon giorno a tutti! Spererei vivamente anche io che gli impianti della Via Lattea potessero aprire prima!...Concordo, tuttavia con la posizione di Livio e Pasquale sull'energia elettrica e le sovvenzioni. Certamente i nostri cugini d'oltralpe sono decisamente avvantaggiati da aiuti maggiori e costi inferiori. Inutile ripetere allo sfinimento i medesimi concetti ma...il punto è sempre lo stesso: è tutto il sistema a beneficiarne e dovrebbe essere tutto il sistema a contibuire!

    RispondiElimina
  61. Giovanni. Torino21 novembre 2012 18:37

    Non vedo l'ora di mettere gli sci. Certo e'che,almeno il fatto di potere sciare al Monginevro con il nostro stagionale quando da noi(generalmente prima e dopo)gli impianti sono ancora chiusi sarebbe il minimo con quello che costa!Il valore aggiunto del Monginevro e'questo:quando anche da noi e'aperto,infatti,e'mille volte piu'bello e che me ne importa di andare di la'?

    RispondiElimina
  62. Domenica sono stato al Mongi. Spettacolo!

    RispondiElimina
  63. Io ci sono andato oggi con tanto di Stagionale della Via Lattea non valido!Ero li e ho pagato 29 euro!Sigh

    RispondiElimina
  64. Idem. E se c'e'neve li'...

    RispondiElimina
  65. Io ho surfato. Bello ma non fantastico e 30 euro sono tante!X me ce n'e'piu'al Sestriere.Filippo

    RispondiElimina
  66. Visto che nei tuoi libri,nell'ultimo,parli di Cervinia io da tuo lettore devo dirvi che anche a Cervinia non era male!

    RispondiElimina
  67. Cervinia e'Cervinia!Rodolfo!

    RispondiElimina
  68. Ciao a tutti. Io sono innamorato di Cervinia, adoro l'atmosfera realmente sportiva, i locali ed anche la gente. Certamente l'avere il ghiacciaio ... e che ghiacciaio!...è un grande vantaggio. Devo, tuttavia, dirvi che la varietà di piste, la loro qualità ed anche il modo in cui sono trattate e tenute da noi in Via Lattea...francamente non ha eguali. Personalmente migro a Cervinia quando da noi non si può ancora (novembre) o non si può più (aprile, estate...) sciare ... ma quando è aperto preferisco sempre la Via Lattea

    RispondiElimina
  69. Aprono a Sestriere!Urra'!!! Bianca

    RispondiElimina
  70. E allora si parte!

    RispondiElimina
  71. Sciato oggi!Neve eccezionale ma non si vedeva niente!!!

    RispondiElimina
  72. Bella sorpresa. Hanno deciso di tenere gli impianzi aperti anche in settimana!E che piste!

    RispondiElimina
  73. Si sa qualcosa per la neve artificiale? Ludo.

    RispondiElimina
  74. Per scaramanzia attendiamo ancora fino a domani ma che sappia e'stato siglato 1/2 ora fa.

    RispondiElimina
  75. Notizie?Perche'meno male che nevica!

    RispondiElimina
  76. Oggi mi sono arrivate voci che fosse ferma la seggiovia rocce nere.

    RispondiElimina
  77. Guarda, io oggi ho sciato. Neve spettacolare e,nonostante la nevicata, i cannoni,a salice,sparavano a palla. Rocce nere,si e'rimasta ferma una ventina di minuti...non di piu'.

    RispondiElimina
  78. IMPORTANTE.
    Mi scuso con tutti coloro che mi hanno scritto riguardo alla sciagura accaduta sabato ma non intendo pubblicare alcunche'a riguardo; vorrei rispettare la memoria del ragazzo ed il dolore della famiglia. La zona era transennata ma, purtroppo,a volte gli amanti del freeride vanno oltre i limiti.

    RispondiElimina
  79. Per parlare degli impianti, io vengo a Sestriere da Roma con mia moglie. Oggi eravamo al bar in cima al colle da dove si scende verso Sestriere ed abbiamo chiesto al ragazzo che lo gestisce come mai tutta la zona di Sansicario fosse chiusa.Ed erano chiusi anche buona parte degli impianti di Salice e Sestriere. Per il resto neve stupenda e piste tirate.Era davvero necessario chiudere cosi'tanti impianti?Danilo.

    RispondiElimina
  80. Io non sono d'accordo. Ma la vedete la crisi? C'e'sempre meno gente sulle piste perche'sciare e'costoso.Anche le societa'devono fare i loro conti se no son pazzi. Piste tirate a lucudo e niente code:-* ;-) Questa e'oggi la via lattea.

    RispondiElimina
  81. Tanto chi critica ci sarà sempre! Sapete che vi dico? A me la dislocazione dei nuovi impianti piace! Filippo

    RispondiElimina
  82. Avete visto che bella la mollino? Finalmente un posto come si deve sulle piste di sauze!

    RispondiElimina
  83. Ci sono andato oggi. Che stia cambiando qualcosa? Finalmente un posto elegante,particolare,con prezzi equi...ma l'avevate mai visto prima un posto cosi'sulle piste di Salice?

    RispondiElimina
  84. Si ma che sfiga la pioggia ieri notte!

    RispondiElimina
  85. Che tutti noi possiamo godere di un cielo blu senza perderci in discussioni sterili. Buon Natale.

    RispondiElimina
  86. E sapete che vi dico?oggi c'era un mondo di gente ed io ho fatto appena 5 minuti di coda a Rocce Nere e poi sono salito in altri 5 minuti. Un tempo ci avrei messo almeno 1/2ora!

    RispondiElimina
  87. In Francia piste tenute malissimo!

    RispondiElimina
  88. Bilancio delle vacanze di natale di un romagnolo in Via Lattea stra positivo! Piste curate e qualche coda ma mi dite dove non si fanno cinque minuti di fila durante le vacanze????solo in posti sfigati dove non va nessuno! Cangio

    RispondiElimina
  89. Tanto ci sara'sempre chi si lamenta,chi non sa fare altro che distruggere e chi e'solo buono a criticare...

    RispondiElimina
  90. Sono stata alla Mollino! Che bello un posto così sulle piste!!!!

    RispondiElimina
  91. E si mangia bene!Mi sono fatto una zuppa spettacolare!

    RispondiElimina
  92. Abbiamo le piste più belle del mondo! Miriam

    RispondiElimina
  93. Devo ammettere che quest'anno con due cari amici, Enrico Toja e Marco Corona, ho avuto l'opportunita',in diverse giornate, di girare quasi completanente il comprensorio trovando piste tenute alla perfezione...in Italia! Chi si lamenta riguardo ad impianti, innevamento o altro...lo continuera'a fare ... almeno fino a quando non sara'lui stesso a gestire la situazione....Morale:non ragioniam di lor ma guarda e passa...

    RispondiElimina
  94. I piu'assurdi sono i "big della valle". Non fanno che criticare la societa'impianti ma loro cosa sono capaci di fare?

    RispondiElimina
  95. Cosa siano capaci di fare non lo so...anzi si...criticare chi facendo girare gli impianti e curando le piste permette loro di vivere...D'altra parte siamo un po'tutti cosi':chi di noi non da del brocco al giocatore di serie A al primo minimo errore?In fondo tanti vorrebbero essere al loro posto ma, non potendo, criticano. Essere e'difficile, vivere di luce riflessa e'molto piu'semplice.

    RispondiElimina
  96. Io ho sciato tre giorni a Salice!Neve spettacolo!Piste un biliardo!Figo!!!!!Tere 80

    RispondiElimina
  97. Voglio ringraziare i gattisti della via lattea. Quest'anno non ha certo fatto troppa neve eppure le piste non hanno una pietra e sono sempre in super ordine. Bravi! Sergio

    RispondiElimina
  98. Ho cenato alla Mollino. Bellissima esperienza: la cena poi era curata in ogni dettaglio, calda,calma.Voto 9!

    RispondiElimina
  99. Mi unisco ai complimenti per come sono tenute le piste.

    RispondiElimina
  100. Maria Letizia.S4 marzo 2013 18:22

    Sono ospite al club med di Pragelato. Si mangia da dio e che sballo le piste del Sestriere!C'e'un fracco di neve!

    RispondiElimina
  101. Oggi ho letto sulla stampa che vogliono chiudere prima alcuni impianti Ma noi che partiamo da clotes che dovrebbe essere il centro del paese vi sembra logico che la chiudano tra le prime?

    RispondiElimina
  102. Mah io considerando la scarsa neve dello scorso e questo anno direi che nessuno di possa lamentare su come sono tenute le piste e su quali sono aperte.Ma perche'sembrate godere a lamentarvi???

    RispondiElimina
  103. Ma si basta!Stanno sempre tutti a criticare ma poi loro non sanno fare niente!

    RispondiElimina
  104. Avete letto?Adesso gli impiantisti vogliono scioperare...vorrei raccontare questa storia:c'e'uno di questi, uno storico, che tutti gli anni mette addirittura i cartelli(-10 giorni...ecc)prendendo anche x i fondelli vgli utenti che magari vorrebbero il prolungamento della stagione(quando ci sono le condizioni). E'un impiantista di salice. Vorrei sapere se anche questo "signore"sciopera o e'piu'contento magari di perdere il lavoro.Paola.

    RispondiElimina
  105. Lunedi'sciopero e tutto chiuso!Non mi interessa chi ha ragione. Io ho uns settimana di ferie.Ho scelto periodo prima di pasqua perche'mi costa un po'meno e perdo subito un giorno!Non va bebe. Non giusto.

    RispondiElimina
  106. Qualcuno sa cone sia andata oggi in Regione? Vale

    RispondiElimina
  107. Ma vi sembra possibile chiudere addirittura clotes un mese prima e con sta neve!!!

    RispondiElimina
  108. La Regione ha promesso. Voglio sapere dove finiscono i miei soldi di Imu, Tarsu, multe,parcheggi etc etc se poi non abbiamo nemmeno i soldi per finanziare il turismo, fare strade decenti ed ogni centimetro che faccio devo comunque pagare.

    RispondiElimina
  109. Oggi sciare in Via Lattea dava il magone. Gran parte degli impianti chiusi. Una condizione del genere in un comprensorio del genere sarebbe accettabile dal venti di aprile al primo maggio come apertura straordinaria ma non a meta'marzo e prima di pasqua.

    RispondiElimina
  110. D'accordissimo!E'uno scandalo vedere tutti quegli impianti fermi e tutto l'anfiteatro chiuso. Giusto:cosi'dovrebbe essere tra fine aprile e maggio. E'una follia. Non so di chi sia la colpa ma qui sta andando a rotoli il piu'bel comprensorio d'Italia. D'accordo con chi dice che tra ici imu multe tarsu e gabelle varie il pubblico deve avere i fondi.

    RispondiElimina
  111. Sono un imprenditore e ieri sciavo a salice come oggi. Ieri ero incavolato nero per la chiusura di alcune piste ed impianti in particolare clotes dalla quale parto. Poi ero a pranzo a clotes e verso le 14 sei arrivato tu(almeno credo ti chiamavano Mario e seguendo il blog dalle foto mi sembravi tu) ti hanno chiesto cosa ne pensassi e hai risposto: non entro nel merito ma tra pubblico e privato io sono sempre dalla parte del privato. Ho pensato che tu abbia ragione: come ho detto anche io sono un imprenditore e sono in difficoltà grazie al pubblico.in fondo non fossi in difficolta'non sarei stato a sciare! Ho compreso come gli imprenditori delle nevi debbano avere le loro ragioni.Alfonso

    RispondiElimina
  112. Ciao Alfonso.Si, penso fossi io...certamente ho detto quella frase e la confermo.

    RispondiElimina
  113. Con la crisi che c'e'in giro ed i pochi soldi che circolano non e'da dare torto ad un imprenditore che cerca di fare quadrare il bilancio. In fondo a Sestriere esistono impianti doppioni uno dell'altro che hanno senso se c'e'coda e gente diversamente non e'sbagliato che siano chiusi.Purtroppo il problema e'anche quello che abbiamo tanti impianti obsoleti e lenti come alcune seggiovie a Sestriere o Salice e molti skilift.Dario

    RispondiElimina
  114. Ma le piste della Via Lattea sono the best...

    RispondiElimina
  115. Cambiassero solo 4/5 impianti non ce ne sarebbe per nessuno. Certo poi la cente che verrebbe vorrebbe servizi al top da ristoratori,albergatori e locali vari...

    RispondiElimina
  116. Condivido il fatto che le piste della Via Lattea siano tra le piu'belle al mondo. Abbiamo piste ripide e ben servite, piste lunghe,altre piu'riparate dai pini,altre ancora sempre assolate. Non sottovalutiamo poi il fatto che possiamo muoverci in cinque aree sciistiche senza toglierci gli sci ed anche un ottimo sciatore probabilmente non riuscirebbe in una giornata dalla mattina presto alla chiusura a percorrere tutti i km a disposizione. Concordo il discorso sulle infrastrutture benche'lo ritenga eccessivamente generalizzato:esistono begli chalet e ristoranti dove si mangia bene...cosi'come,e'vero, abbiamo anche posti dozzinali. Certo si puo'migliorare ed alzare il livello del turismo.

    RispondiElimina
  117. Secondo voi sarebbe possibile tenere aperto fino a fine aprile?

    RispondiElimina
  118. Personalmente credo che se tutti prendessimo coscienza del fatto di essere parte di un sistema che funziona a patto che vi sia unita'credo sarebbe plausibile pretendere che in un 'annata come questa gli impianti fossero funzionanti ad oltranza come, ad esempio, accade a Prali. Quando dico"prendere coscienza di essere parte di un sistema"intendo dire che tutti...albergatori,ristoratori,negozianti,gestori di pub e bar fino a noi proprietari di seconde case...dovrebbero e dovremmo accettare di tassarci per supportare il funzionamento della gestione impianti perche'quello che, solo apparentemente, regaleremmo tornerebbe a noi tutti indietro sotto forma di valore degli immobili,aumento del commercio e quanto altro.

    RispondiElimina
  119. Intanto mio cugino che ha lo stagionale a Bardonecchia mi ha detto che probabilmente terranno aperto fino al 25 che con la neve che c'e'misembra il minimo sindacale!

    RispondiElimina
  120. Bardo we are the best! Dovrebbe stare aperto fino al25!

    RispondiElimina
  121. La Via Lattea ha concluso l'accordo con il Monginevro e i nostri stagionali saranno validi li'finche'saranno aperti i loro impianti...in sostanza anche la Via Lattea rimane aperta! Grazie.

    RispondiElimina
  122. Ma non era la normalita'fino allo scorso anno?Roberto

    RispondiElimina
  123. Beh mi sembra un commento un po'ingeneroso. Cambiano i tempi ed io direi che questo sia comunque un passo in avanti oltre che una buona idea ed una buona opportunita'per chi ha lo stagionale.

    RispondiElimina
  124. Si si... Comunque le vostre piste sono chiuse con tutta questa neve e dovete sbattervi 1/2 ora di macchina per sciare mentre Prali, Monginevro e Bardonecchia rimangono aperte!

    RispondiElimina
  125. Oggi articolo su La Stampa in cui la Via Lattea dichiara che questa e'stata la migliore stagione da dieci anni a questa parte. Con uno sforzo avrebbero potuto prolungarla come Bardo e Monginevro e Prali.

    RispondiElimina
  126. Credo che la soluzione di estendere lo stagionale al Monginevro sia stata un'idea furba...soprattutto guardando al tempo che, specialmente nei we, non pare clemente.

    RispondiElimina
  127. Non vieni a presentare il libro a Cervinia?

    RispondiElimina
  128. Per ora nessuno me lo chiesto....Grazie comunque per l'idea.

    RispondiElimina
  129. Ma...a proposito di Cervinia vi racconto questo...arrivo sabato 20/4 e domenica 21 vado a fare il giornaliero per il lunedi'. Una solerte cassiera mi chiede quanto mi sarei fermato ed alla mia risposta"non so fino al 2/5...3/5..." mi consiglia caldamente, dopo aver consultato le previsioni svizzere ed italiane, di fare il biglietto internazionale per 9 giorni consecutivi grazie al quale avrei risparmiato, rispetto ai giornalieri day by day, piu'di un centinaio di euro..."danno bello per due settimane.." mi ha detto.
    Poiche'io dal mio telefono potevo vedere le previsioni fino a giovedi'25...ultimo giorno di sole sigh...mi sono fidato.
    Risultato...da venerdi'26 pioggia, neve,nebbia ad oltranza...bravi i metereologi svizzero/valdostani!
    Ma questo perche'non avevo ancora conosciuto gli spazzaneve....sabato 27/4 sera grande nevicata...ma gli spazzaneve latitano...Cervinia non ha spazzaneve!Arrivano da Chatillon! Risultato...io con la sedici di Simona e gomme termiche mi sono arrampicato ma altri hanno avuto sorte peggiore....dico solo che in Via Lattea non ho mai visto nulla di simile!

    RispondiElimina
  130. La Cervino SPA restituisce i giorni persi per chiusura.Patrick

    RispondiElimina
  131. Stagione via lattea dal 21/12 a fine marzo. Pre apertura al.6/12 e post chiusura il 13/12?Ma a neve come stiamo.Dai che si parte.

    RispondiElimina
  132. Vedrete che nevichera'abbiate fede!Ludo71

    RispondiElimina
  133. Ma lo scorso anno a quest'ora c'era gia'neve!Tor83

    RispondiElimina
  134. Abbiate fede. Nevichera'oggi fa gia'piu'fresco.E tanto anche se avremo poca neve avremo sempre le piste meglio tenute delle Alpi!

    RispondiElimina
  135. Bianca Maria Chiara6 novembre 2013 19:46

    Si...ma oggi c'erano venti gradi vicino a Torino...vedo dura una nevicata!Ps:perche'hanno improvvisamente dedicato una pista a Gros?? Con tutto il rispetto ma ormai se lo ricordano solo piu'i nostri genitori(io ho trentasette anni).

    RispondiElimina
  136. Io ho trentadue anni e ricordo a malapena qualcosa di Tomba tuttavia per mio padre e mio nonno il ricordo di Gross e'attuale.Fede

    RispondiElimina
  137. Il trenta apre la stagione!Ho chiesto a mio padre chi sia Gross ed anche lui lo sa. Io non ne avevo idea fino ad oggi ma ho solo 27 anni.

    RispondiElimina
  138. Forza via lattea! Siamo pronti! E chi e'Tomba?Io ho solo 18 anni e non l'ho mai sentito! Ali

    RispondiElimina
  139. Oggi not bad! A sauze.

    RispondiElimina
  140. Anche oggi...grazie alle pelli;);):)

    RispondiElimina
  141. E grazie alla manutenzione delle piste. Se non facessero miracoli scieremmo dulle pietre. Giorgia

    RispondiElimina
  142. Ho sciato oggi. Mi e'piaciuto ma sono davvero bravi a fare i miracoli!Elena

    RispondiElimina
  143. Al sestriere non era male!Ma c'era troppa gente e poca neve.Roby

    RispondiElimina
  144. Disastro...nel poneriggio...con tutta la buona volonta'e nonostante la cura senza eccezioni che qui date alle piste...quando non c'e'ne e'non si puo'fare niente. Caldo. Fanno i miracoli ma, per quanto?Ali

    RispondiElimina
  145. Ma arrivera' 'sta neve?

    RispondiElimina
  146. E'arrivata ma non puliscono le strade!Roberto Sauze

    RispondiElimina
  147. La neve e'arrivata e le presenze natalizie sono state eccezionali. Cosa vogliamo di piu'?Ho visto da salice che vogliono fare un collegamento Pian della Rocca_Moncros. Ma che cazzata e'?C'e'gia'lo skikift. Non sarebbe meglio un Triplex o Mollino_Rocce nere?

    RispondiElimina
  148. E chi pulisce le strade?Per multe e tasse tutto bene ma in trent'anni di patente e di guida non ho mai trovato strade tanto impraticabili. Rompiamo tanto per le piste ma fare un comitato per la strada ulzio_sauze? E'l'unica via per raggiungere sauze e risulta impraticabile appena scende un centimetro di neve. Il sale non esiste e per salire ieri con 4ruote motrici e termiche ho dovuto montare le catene. Chiunque gestiscs la pulizia:fa schifo.Giorgio

    RispondiElimina
  149. Non buttano il sale. Io non riesco piu'a mettere la macchina in garage ogni due per tre. Uno schifo!Edoardo.

    RispondiElimina
  150. Ma in compenso le piste sono il massimo!Mauro

    RispondiElimina
  151. E vai!Con queste nevicate avremo piste top fino a Pasqua!Alex

    RispondiElimina
  152. Certo che anche i ristoratori sono dei fenomeni.Sportinia aperta fino al 21 e il Triplex gia'chiuso!Bel segnale e pensare che il padrone e'uno di quelli che si lamentava sempre per la chiusura.Ora il suo locale e'servito da una delle uniche seggiovie di Sauze aperte fino a Pasqua e lui chiude!

    RispondiElimina
  153. Tuttavia bisogna ammettere che c'era poca gente in giro!

    RispondiElimina
  154. Roberto Gastaldelli2 dicembre 2014 21:43

    Apertura rinviata. Peccato....Quest'anno davvero inizia male la stagione.

    RispondiElimina
  155. Spettacolo desolante davvero. Sembra di essere a settembre e non fa neppure freddo. Di una cosa sono felice: vedere Brasso doversi giustificare. Tutto si puo'dire ma non che contribuisca ad una operazione simpatia della Via Lattea. Io sono "migrato" da Sestriere a Cervinia dopo che mi ha cortesemente consigliato di andare a sciare da un'altra parte se mi lamentavo della Via Lattea. Ora...secondo voi questo è un comportaento commerciale? Io come Presidente di una società pur sentendo persone lamentarsi avrei chiesto loro, dopo essermi presentato educatamente, cosa a loro parere avrei potuto fare per migliorare la situazione. Morale: tanta arroganza è staat premiata e oggi io scio.

    RispondiElimina
  156. Caro Enrico, io sono legato da amicizia con Alessandro Perron Cabus, l'Ad della Via Lattea ma ho avuto modo di scontrarmi personamente con il Presidente...ing...Brasso...Non posso che condividere la tua posizione purtroppo Brasso tutto puo'fare fuorchè del turismo: un arrogante per dire poco, condivido. Ti posso assicurare che Perron Cabus è tutta altra persona ma, purtroppo, in un'azienda non basta.

    RispondiElimina
  157. Vorrei fare pubblicamente, a mezzo di Voi che mi seguite, i migliori complimenti alla Via Lattea per i veri e propri miracoli che ha fatto e sta facendo al fine di permetterci di sciare in condizioni, pare impossibile, ma ottimali!Sabato quando salivo per la prima volta a Sportinia reputavo impossibile anche solo poter fare due curve decenti ma...poi...lo spettacolo che mi si è presentato è stato quello dei ghiacciai estivi: erba fino a dieci metri prima poi piste tirate a lucido senza l'ombra di una pietra. Complimenti e speriamo nella neve.

    RispondiElimina
  158. Federico Davidi16 gennaio 2015 00:08

    Mi unisco ai complimenti.Bravi davvo.Federico Davidi

    RispondiElimina
  159. Piste perfette tempo perfetto...un po'freddino ma meglio cosi'! Una splendida domenica a Sestriere.Giulio Gassi

    RispondiElimina
  160. Simona Cavalli5 febbraio 2015 21:42

    Nevicata storica...strade non certo praticabili....ma almeno in questo non è colpa della via lattea. Simona Cavalli

    RispondiElimina
  161. Nunzio Caponio7 febbraio 2015 00:06

    Si ma ricordatevi che esiste una stradada Ulzio a Salice e dovrebbe essere pulita...sapete che esiste il sale? NUNZIO CAPONIO

    RispondiElimina
  162. Ho letto la notizia dei vigili sulla neve. Lei che ne pensa? Su che basi potranno sanzionare? Cosa potranno sanzionare?

    RispondiElimina
  163. Buona sera Adelmo. Mah...purtroppo credo che i vigili poco altro facciano se non "far cassa"...per certo se qualcosa di grave accade credo intervengano Carabinieri o Poliziotti ...per certo non la...polizia locale. Spero non inizino a fare piu' casino che altro...insieme agli ausiliari...Si perche', se hai letto , ci saranno anche quelli.
    Per me una stupidaggine ma vedremo....
    Grazie per avermi scritto.

    RispondiElimina
  164. Franco Federici19 marzo 2015 20:41

    Oggi ho sciato in via lattea. Uno spettacolo! Tutto al top! Da cortesia a piste!

    RispondiElimina
  165. Ruggero Danato28 marzo 2015 21:20

    Leggevo oggi sulla Stampa di numerosi incidenti in Via Lattea . Questo era evitabile oppure è davvero stata una tragica fatalità?

    RispondiElimina
  166. Ma....certamente è stata una tragica fatalità...tuttavia e temperatura e nevicate recenti non erano il tris migliore. Poi una cosa mi stupisce....solitamente passaggi particolarmente difficili vanno affrontati ad uno ad uno, singolarmente: prima scende la guida poi il secondo e così via in modo che se qualcosa accada non coinvola tutti.

    RispondiElimina
  167. Scusa volevo dire...sia vento che temperatura che nevicate recenti..non erano il tris migliore....

    RispondiElimina
  168. Il vento ha davvero rotto da Cervinia alla Via Lattea....

    RispondiElimina
  169. Lorenzo Cangini7 aprile 2015 23:29

    Sono venuto da Forli' per sciare una settimana a sauze d'oulx. La garanzia era : impianti aperti fino al 12....Bene da domani un solo impianto di risalita aperto e per giunta fuori mano e nemmeno dei pulmann del comune...ma che stazione del terzo mondo siete????

    RispondiElimina
  170. Caro Lorenzo...come darti torto? Oggi ho sciato anche io e la neve era stupenda e le piste perfette....devo dire anche una buona parte di impianti aperti...Ma sulla pecca del Comune...di interrompere le navette...concordo a pieno con te.

    RispondiElimina
  171. Giorgio Casetta Introna13 aprile 2015 21:24

    Ho letto le vostre discussioni su Fb. Condivido la posizione di Paolo Poli ormai la gente crede che arrivando a Pasqua la stagione debba finire. Tuttavia lo vedo assurdo perchè da amante dell sci questo è uno dei periodi migliori. In Via Lattea comunque alcune tra le piste meglio tenute in Europa.

    RispondiElimina
  172. Sulle piste della Via Lattea e su come siano tenute...assolutamente d'accordo. Concordo anche sul fatto che sia assurdo arrivare apsqua pensando a fine stagione, soprattutto quando è bassa. Una volta si sciava normalmente fino al primo maggio. Grazie, Giorgio, per avermi scritto

    RispondiElimina
  173. Lorenzo Gherardina19 settembre 2015 23:36

    Ho letto che quest'anno non ci saraà piu' il collegamento con il Monginevro. Vorrei sapere se sia vero e perchè? Alla fine i nostri abbonamenti costeranno sempre uguali ma avremo sempre meno. E' questa la morale?

    RispondiElimina