sabato 13 settembre 2014

Un pensiero per Daniza. Mi stringe il cuore pensare ad una mamma orsa braccata che, sa nella sua testa, di dover scappare e tenta in ogni modo non di difendere la sua vita ma quella dei suoi piccoli. La sua colpa? Averli difesi da un DEFICIENTE...per carità, nel senso latino del termine: mancante.Un uomo mancante di cultura della natura, di cultura dei rapporti tra uomini ed animali ed anche di intelligenza sufficiente ( bastava poco) per immaginare che importunare un'orsa con i pargoli sarebbe stato rischioso. Questo "Rambo de noi altri" anzichè andare in televisione a giocare al sopravvissuto sarebbe dovuto andare a fare l'insegnante ammettendo la propria deficienza ( mancanza) ed ammonendo adulti e bambini affinchè non seguissero la sua sciagurata idea: avvicinare i piccoli di un orso. Due cose mi fanno ancora piu'rabbia:chi vuole farci credere che l'uccisione di questo animale sia stato un incidente e chi vuole farci pensare che l'orsa fosse un terribie pericolo per il pacifico Trentino. Incidente? Bene dateci il nome del veterinario che ha partecipato alla cattura perchè...sarebbe duopo che incidenti simili non li facesse piu'accadere. Orsa pericolosa e violenta? Vorrei rammentare che una bestia ( scusa Daniza le bestie siamo noi...) come lei arriva a pesare quattrocento kili ed ad un'altezza di tre metri levandosi in piedi, ha delle zampe grandi quanto il volante di una macchina e corre piu'veloce di qualunque uomo e...si arrampica sugli alberi. In teoria un killer perfetto. Bene: un' orsa violenta e sanguinaria, dopo aver catturato e ferito ( graffiato...ma un pò di sangue concediamo a "Rambo de noi altri" sia uscito dal suo braccio) la preda l'avrebbe lasciata andare? Ma dai! Daniza ha mostrato piu' umanità di noi esseri umani: si è limitata a difendere i cuccioli, ammonire il deficiente e ...scappare...dall'uomo. Ah...si l'uomo...quello che l'ha riportata in Trentino salvo poi accorgersi che l'orso può anche essere pericoloso: proprio come un bambino vizizto che, voluto il cane, capisce quante attenzioni l'animalino necessiti e lo abbandona nel ciglio di una strada.

87 commenti:

  1. Bravo Mario. Fanno schifo....e...io avevo prenotato le vacanze in Trentino...disdetto oggi. Vengo a salice. Aroldo

    RispondiElimina
  2. Danilo Bilucaglia14 settembre 2014 23:37

    Ma quel cretino poi adesso cosa fa?L'idolo con interviste?

    RispondiElimina
  3. Del veterinario si sa qualcosa?

    RispondiElimina
  4. Bell'articolo. Perchè non lo alleghi al libro di Martina che deve uscire? Condivido ogni parola, elegante anche il modo di dare quello che è a que tizio usando un latinismo. Che brutta figura per l'Italia questa storia....

    RispondiElimina
  5. Mi viene davvero da piangere a pensare a quell'orsa in fuga sapendo di dover scappare per proteggere i cuccioli. Io non metterò mai piu'piede in trentino. Laura Berti

    RispondiElimina
  6. Beatrice Covezzi16 settembre 2014 23:08

    Certe ose si vedono solo nei film o almeno credevo.E nei film vanno sempre a finire bene: la vita non è un film. Purtroppo. Beatrice Covezzi

    RispondiElimina
  7. Margherita Passero.17 settembre 2014 17:47

    Condivido. Spero ci si neve a Sestriere pe Natale perchè io da Bologna ho prenotato lì mentre il programma sarebbe appunto stato il Trentino...Margherita Passero

    RispondiElimina
  8. Lo spero anche io...sono contento abbia scelto le nostre valli. Magari potrà venire alla presentazione del libro di Martina a Salice d'Ulzio nelle vacanze.

    RispondiElimina
  9. Non mettero'mai piu'piede in quella regione. Mi sento di condividere ogni parola riprorevole di fronte ad un comportamento tanto esecrabile. Brutto per tutti ed un esempio assurdo per i bambini. Bruno Fernando

    RispondiElimina
  10. valeria lo guzzo20 settembre 2014 00:34

    Assassini! Non ci sono altre parole. Valeria Lo Guzzo

    RispondiElimina
  11. Fanno davvero pena per quanto sono ignoranti. Vale soprattutto perle amministrazioni e le autorita'del trentino. Federico Davoli

    RispondiElimina
  12. Genoveffa Pisapia22 settembre 2014 01:06

    Bella idea la vacanza in Piemonte....quasi quasi disdico quella in Trentino. Fanno schifo! Genoveffa Pisapia

    RispondiElimina
  13. E poi le piste qua da noi....sono speciali...Guarda, concordo che, dopo tanta ignoranza, volgarità e violenza...una bella lezione al turismo sia il minimo.

    RispondiElimina
  14. Potresti edicare il libro di Martina a Daniza. Sarebbe una bella cosa . Massimiliano Zito

    RispondiElimina
  15. Ciao Max. ...Gia'fatto! Sono contento piaccia l'idea!

    RispondiElimina
  16. Eleonora Favalli26 settembre 2014 00:20

    E di quei cuccioli, si sa qualche cosa? Adesso sembra che l'opinione pubblica sia tutta in silenzio. Li abbiamo già dimenticati? Eleonora Favalli

    RispondiElimina
  17. Purtroppo è la routine e chi la fa sporca lo sa: si parla tanto di tragedie, disgrazie,drammi per poi buttare tutto nel dimenticatoio. Alessia Parente

    RispondiElimina
  18. Valentina Tedeschi30 settembre 2014 00:04

    Boicottiamo il Trentino e facciamolo rivendicando l'uccisione di Daniza. Fanno veramente schifo. Valentina Tedeschi

    RispondiElimina
  19. Ludovica De Pedis1 ottobre 2014 00:33

    Schifosi come quelli che uccidono i cavalli, se avete visto il servizio di Edoardo Stoppa!

    RispondiElimina
  20. Visto...a fatica, cara Ludovica. Continuo a ripetere che esiste un articolo, il 544 del nostro codice penale, che dovrebbe essere maggiormente utilizzato.

    RispondiElimina
  21. La cattiveria umana non conosce limiti, in nome poi di cosa? Dei soldi o della pura malvagità? Paola Mischi

    RispondiElimina
  22. Lorenzo cangini3 ottobre 2014 22:44

    Degli interessi di chi, come la regione trentino ha ritenuto di dovere reinserire gli orsi per fare di loro un'attrazione e poi ha deciso di stragiarli perchè scomodi. Lanciamo una campagna:mai piu'vacanze in trentino. Lorenzo cangini

    RispondiElimina
  23. Io le ho direttamente disdette e,siccome ero un cliente abituale, non avevo dato caparra. Tanto non mi vedono piu'. Bastiano Fedele

    RispondiElimina
  24. Devo essere sincero: mi schiero dalla vostra parte.....non mi disciace questo boicottaggio.Credo se lo siano ampiamente cercato....

    RispondiElimina
  25. Qualcuno di voi crede poi ai proclami della regione trentino circa la salute dei cuccioli? Elisa fantoni

    RispondiElimina
  26. Non vorrei piu'sentire parlare di quella regione...vogliono essere autonomi? Lo siano....goodbye. Nicolò Ferri

    RispondiElimina
  27. Daniela De Carolo22 ottobre 2014 00:14

    Una storia sporca che ha soprcato l'immagine turistica del nostro paese. Daniela De Carolo

    RispondiElimina
  28. Ed anche culturale...aggiungerei...

    RispondiElimina
  29. Adesso si è accesa la polemica sui lupi. Qui nuovamente la domanda pare chiara ma chi li ha reimpiantati? Non c'è piu' cacciagione in giro. Ferdinando Covelli

    RispondiElimina
  30. Floriana Carbonato1 novembre 2014 23:32

    La natura senza l'uomo esisterebbe ma non viceversa. Floriana Carbonato

    RispondiElimina
  31. Su questo pochi dubbi! Purtroppo davvero, cara Floriana, reputo vi sia molta poca cultura e parecchia ignoranza a riguardo.

    RispondiElimina
  32. Io comunque con il Trentino ho chiuso...diamo almeno un segnale di non avere dimenticato. Doriana Ripa

    RispondiElimina
  33. Antonio Piero Sallusso11 novembre 2014 23:27

    L'uomo passa mesi per girare documentari...per cosa? Per soldi perchè alla prova dei fatti lo stesso uomo è capace di queste cose.

    RispondiElimina
  34. Luca della salda14 novembre 2014 20:53

    Avete sentito di quell'orso sottoposto a torture in Cina? Non vi sembra ora di dire basta?

    RispondiElimina
  35. Mi piace l'idea avuta di ineserire l'articolo su daniza nel libro di Martina. Bravo

    RispondiElimina
  36. Federica Lo Savio24 novembre 2014 20:15

    Sì sente lo si legge nelle righe. Anche un pò perchè ti conosco credo e sento come non vi sia demagogia nelle tue parole ma sincera tristezza. Grazie per tutti noi che amiamo gli animali. Federica Lo Savio

    RispondiElimina
  37. Si, c'era e c'e' sincero rammarico. Grazie per avermi scritto

    RispondiElimina
  38. L'altra sera guardavo un film documentario sugli orsi intitolato bears. Se penso che quella sia la loro vita ed il rapporto con la mamma davvero la mia rabbia contro quei bastardi cresce Mai piu' in Trentino.

    RispondiElimina
  39. Cara Laura, l'ho visto anche io. Toccante. Condivido la tua posizione.

    RispondiElimina
  40. Veronica Finecci3 dicembre 2014 23:00

    Non credo negli animalisti esasperati ma penso che quanto fatto a quest'orsa sia disgustoso. Veronica Finecci

    RispondiElimina
  41. Giacomina Pedurri4 dicembre 2014 21:26

    Credo che gli animalisti esasperati facciano piu'male che bene proprio a quelli che vorrebbero difendere portando chi magari non li ama troppo ad averli quasi a noia . Si comportassero normalemente sarebbe meglio.

    RispondiElimina
  42. Buona sera Giacomina. Condivido la tua opinione! Amo gli animali e mai farei del male ad uno ma alcuni animalisti sono davvero eccessivi!

    RispondiElimina
  43. Fabrizio Terruzzi10 dicembre 2014 23:26

    Eccessivi e nocivi. Senza dubbio. C'è bisogno di equilibrio. Potessi scegliere vivrei in una fattoria ma cio'non toglie che ho bisogno di confrontarmi e rapportarmi con altri uomini e donne.

    RispondiElimina
  44. E'la mia stessa posizione. Vivrei circondato da animali ma non sono nè misogeno nè misantropo....anzi!

    RispondiElimina
  45. Giuseppe Scorsi20 dicembre 2014 00:29

    Non e'quel genio di tuo suocero che dice che gli animali sono esseri infiori ed a te piace circondarti di esseri inferiori? Io non ho mai conosciuto una persona con piu'amici ed amicizie di te....

    RispondiElimina
  46. Grazie Giuseppe...si beh...è lui...non so se sia un genio...comunque un po' rompiscatole si...

    RispondiElimina
  47. Niente da fare...manca proprio la cultura degli animali....

    RispondiElimina
  48. Natalino Ferrero24 dicembre 2014 23:45

    Ottima l'idea di inserire un pezzo di questo articolo nel libro diMartina.

    RispondiElimina
  49. Grazie Natalino. L'ho fatto di cuore.

    RispondiElimina
  50. Samantha Cervia1 gennaio 2015 21:57

    Un brano splendido e scritto con il cuore traspare dalle parole e dalla forza che le da. Condivido la pessima opinione riguardo alla regione Trentino ed al comportamento tenuto. Una mancanza di cultura lo credo anche io. Samantha Cervia

    RispondiElimina
  51. Grazie Samantha. Si, lo ammetto...l'ho scritto di cuore....

    RispondiElimina
  52. Marco Deceglie2 febbraio 2015 19:47

    Bello il libro e bella la dedica. Condivido la sua posizione senza essere eccessivamente animalista come mi pare non sia nemmeno lei ma il rispetto per l'ambiente e per gli altri esseri viventi reputo sia indispensabile.Marco Deceglie

    RispondiElimina
  53. Caro Marco, adoro gli animali e vivrei circondato dal loro affetto.....purtroppo devo ammettere di non essere ....completamente vegetariano ma, per certo credo siano esseri viventi con diritti pari agli umani, diritti che vadano, credo, assolutamente tutelati.

    RispondiElimina
  54. Dodo Aroldo Donati10 febbraio 2015 22:01

    Io sono vegano e non me ne pento!

    RispondiElimina
  55. Riccardo Farrazu12 febbraio 2015 23:16

    Oggi la Magistratura ha riaperto il caso e rinviato a giudizio il veterinario...Bene!

    RispondiElimina
  56. Ho letto tutti i suoi librianche se non in ordine e compreso l'ultimo Vi vedo al buio. Sono d'accordo sul fatto che quello della piccolaMartina sia molto dolce e contribuisca a mostrare un lato del suo carattere che non ci si immagina dagli altri.

    RispondiElimina
  57. Grazie Tamara, ne sono felice anche perchè credo ci sia molto di me nel libro della piccolina...certo piu' che negli altri...del mio cuore intendo...

    RispondiElimina
  58. Angela Cassorre24 febbraio 2015 20:55

    Su fb ci sono offerte di soggiorni in Trentino cosa che raramente si vede, che siano un po'in crisi ? Ne sarei lieta.

    RispondiElimina
  59. Gastone Festivare9 marzo 2015 19:51

    Certamente non e'stata una bella pubblicita'. Gastone Festivare

    RispondiElimina
  60. Simona Corsaro10 marzo 2015 19:50

    Io non vorrei fare di tutta l'erba un fascio ma di certo parliamo di gente molt attaccata al dio denaro e che in nome di esso non si cura di sfruttare anche malamente la Natura.

    RispondiElimina
  61. Purtroppo spesso, troppo spesso, gli animali come i bambini...vengono strumentalizzati a fini di ogni tipo...

    RispondiElimina
  62. Dopo tanti anni di estati in Trentino mi spiace ma i miei figli non vogliono piu'tornarci a causa di questa storia. Io condivido il loro punto di vista e non ci sarei tornata comunque.Viviana Joe

    RispondiElimina
  63. Io la penso esattamente come voi....

    RispondiElimina
  64. Non vorrei andare fuori dal coro ma in Trentino sanno fare turismo , tanti dovrebbero imparare a partire da albergatori e gestori del Piemonte. A livello turistico il Trentino è avanti di tanti tanti tanti anni. Anna Fabbri

    RispondiElimina
  65. Guarda Anna, su questo non piove...condivido a pieno. Purtroppo da noi vi sono delle carenze assurde che davvero lì non sarebbero ammesse...così come in Romagna.

    RispondiElimina
  66. Hai ragione Mario! Noi romagnoli siamo i migliori...almeno nel turismo!!

    RispondiElimina
  67. Nel turismo siete avanti anni luce senza alcun dubbio!

    RispondiElimina
  68. Giacomo Valentini22 aprile 2015 20:15

    Anche da noi la crisi ha colpito ed abbiamo le nostre pecche. Certamente dopo avere fatto una vacanza nelle montagne piemontesi ho rivalutato l'accoglienza romagnola.

    RispondiElimina
  69. Adele Giuliani30 aprile 2015 21:04

    Dove sei stato? Perchè non dappertutto sono scortesi anche se ammettiamolo, non sono dei maghi del turismo.

    RispondiElimina
  70. Giacomo Valentini6 maggio 2015 19:01

    Sauze d'Oulx. Sarà capitato solo a me ma ho trovato due maleducati agli impianti.

    RispondiElimina
  71. Mauro Giachino7 maggio 2015 21:04

    Avete sentito di Gad Lerner? Non andrà piu' in vacanza in Valle d'Aosta perchè ha deciso di non accogliere i rifugiati. Demagogia e niente altro.

    RispondiElimina
  72. Lorenzo Festina Ingro9 maggio 2015 00:46

    Alla pari di Fabio Fazio riguardo a Milano. D'altra parte essere uomo di cultura da noi significa tenere elegantemente le parti della sinistra meglio ancora se un po' violenta.

    RispondiElimina
  73. Come ho risposto in altra situazione, caro Lorenzo, credo che certi personaggi debbano rendere conto al proprio pubblico e, da bravi demagoghi applichino una delle principali regole de Il Principe di Macchiavelli...Il Principe non deve essere cio' che è ma sembrare cio' che i sudditi vogliano che sia.

    RispondiElimina
  74. Stefania Sibelli14 maggio 2015 22:22

    Lo stesso secondo voi vale per Gad Lerner oppure è proprio così...?

    RispondiElimina
  75. Lorenzo Cangini15 maggio 2015 21:21

    No quello è così e basta.

    RispondiElimina
  76. Federico Valle18 giugno 2015 20:02

    E ci risiamo con un nuovo caso: Stanno braccando un'altra orsa. Ma possibile sia tanto difficile comprendere che un animale non sia un giocattolo ed abbia bisogno dei suoi spazi e di cibo? Federico Valle

    RispondiElimina
  77. Federica Dragoni20 luglio 2015 23:45

    Ho letto C'è un alano dentro di me e mi è piaciuto tutto ma grande la prefazione, la nota sul caso Daniza. Sapevo, me l'ha detto un'amica, che vi era un articolo sul suo blog a riguardo e l'ho trovato. Volevo chiederele: ma adesso che il trentino vuole uccidere gli orsi quale civiltà possiamo pensare di rappresentare? Siamo dei barbari: io chiamo barbari i tedeschi che vedo in spiaggia ma lassu', forse, sono troppo vicini.

    RispondiElimina
  78. Emanuela Mussa30 luglio 2015 23:01

    Purtroppo sembra che il Trentino non si accontenti di una mamma sulla coscienza e voglia perseverare. Davvero un paese senza regole o rispetto. Emanuela Mussa

    RispondiElimina
  79. Demetrio Connati2 agosto 2015 00:02

    Quando poi vediamo casi come quello del dentista americano davvero ci dovremmo chiedere perchè usiamo il temine animali come lo usiamo noi perchè in questo senso è l'uomo il peggior animale della terra. Demetrio Connati

    RispondiElimina
  80. Stefano Landoni6 agosto 2015 19:06

    Sono stato a San Candido di Cadore. Posto splendido e mentalita'turistica:troppo turistica, per loro gli animali non sono amici ma mezzi di locomozione e/o di guadagno.

    RispondiElimina
  81. Grazie a tutti per avermi scritto, sono stato un po'latitante causa il fatto che sto lavorando al prossimo libro. Purtroppo ho anche io l'impressione che in quella regione non abbiano capito che si sta parlando di esseri viventi.

    RispondiElimina
  82. Carlotta Fisera25 agosto 2015 19:49

    Basta ascoltare le parole di uno come don Mazzi per capire quanto siamo indietro nel nostro paese: date i soldi ad exodus invece di salvare cani e gatti. Che schifo e quello sarebbe un sacerdote? Vediamo dove vanno afinire quei soldi.

    RispondiElimina
  83. Armando Giuliotti1 settembre 2015 23:22

    Comunque sia non va bene sfruttare la televisione per publicizzare un proprio progetto a scapito di un altro: fosse solo andato a chiedere soldi avrei lasciato correre ma credo che il fattodavvero brutto sia stato ilchiedere di non dare aiuti ad animali.

    RispondiElimina
  84. Condivido la vostra posizione. Per me gli animali sono creature di Dio e rappresentano un po' la nostra coscienza, il buno di essa. E' come se, a mio avviso, ognuno di noi si potesse rispecchiare nel proprio animale e veder il lui la propria parte pura. Posso dire senza timore di offendere alcuno che Don Mazzi non mi è mai piaciuto.

    RispondiElimina
  85. Emanuela Mussa1 ottobre 2015 20:49

    L'animale è un bambino in eterno. Indifeso, anche se grosso. Condivido il pensiero riguardante la scintilla di Dio in ogni animale.

    RispondiElimina
  86. Cara Emanuela, come darti torto? Si, è vero, l'animale è un eterno bambino. Grazie!

    RispondiElimina